venerdì 2 marzo 2007

Punti di vista #3: Linee parallele

Riceviamo e pubblichiamo il contributo di Andrea, 32 anni, Milano.

2000 a.c.
l'uomo cacciava e puzzava
la donna aspettava e curava i figli
2000 d.c
l'uomo pensa alla carriera, agli amici, al calcio, a ficcare ogni cosa che si muove
la donna pensa ai figli, al matrimonio, al velo bianco e la mamma che piange all'altare, al marito bello come il sole bravo padre e bravo a letto
4000 anni dopo... e ancora delle "leggerissime" differenze di interessi.

Certo esistono gli uomini a cui va bene un matrimonio e dei figli
certo esistono delle donne che pensano alla carriera, agli amici, a ficcare
peccato che nella maggior parte dei casi la donna "carriera" si combina con l'uomo
"cresciuto" e la donna "madre" si combina con l'uomo "peter pan"

però...
gli uomini cambiano
le donne cambiano
ed è anche nel modo in cui si cambia che ci sono delle sostanziali differenze

l'uomo cambia. una volta però! capisce che essere dei "peter pan" non porta a nulla, che
si invecchia e non si torna indietro, che i capelli, se ci sono ancora, tendono al grigio,
che, forse, avere una famiglia, dei figli, una certa stabilità forse è meglio della birra
con gli amici e del ficcare selvaggio

la donna cambia. spesso e volentieri! non cambia quanto il colore delle scarpe o dei
capelli, ma quando lo fa è un cambiamento sempre radicale. ti chiede per anni di comprare casa, di convivere, di sposarti, di avere un figlio, di dimagrire, di non passare il tempo a far nulla
e finalmente tu decidi di cambiare, sei pronto! compri casa, vai a convivere, fai un conto
in comune, pensi al matrimonio, pensi a dei figli, ti dimentichi della mamma che stira e
che cucina.

MA SEI IN RITARDO! perchè anche lei ha deciso di cambiare ed ora è lei che ha bisogno di uscire, di fare, godere, disfare...torna dai suoi, salta da liana a liana (piccolo eufemismo), guarda con orrore le sposate e i figli... vuole LIBERTA! come se si svegliasse oggi da un coma durato 30anni! come se si sentisse vecchia ed imprigionata da quello che ha desiderato per anni
come se... forse anche lei è un "peter pan" mancato

forse siamo tutti troppo egoisti
forse l'amore non ha più valore
forse l'incompatibilità ci porta sempre più lontani
forse siamo così uguali che non ce ne rendiamo conto
forse la donna si innamora sempre dei peter pan, dei "bastardi"... e non serve che l'uomo

sia chiaro ed onesto dall'inizio
forse l'uomo si innamora sempre della donna sbagliata... della rompicoglioni
forse l'uomo cambia sempre quando è troppo tardi
forse è l'incompatibilità ad unirci
forse il futuro sarà omosessuale
forse i nostri amici clyde e pavel hanno vissuto delle esperienze differenti uno

dall'altro ma condividono un cambiamento in comune
forse anche loro sono stati dei peter pan, degli stronzi
forse hanno trovato solo rompicoglioni
forse, anzi sicuramente, sto scrivendo una marea di cazzate

un trentaCON, felice!

5 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
afatto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
afatto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Clyde ha detto...

i commenti sono stati eliminati, non accettiamo volgarità gratuite