domenica 4 novembre 2007

Vagina ambulante

Sono appena tornato dal ponte del primo di novembre ,riposato e pronto ad affrontare quest'ultima parte della stagione,ho ricaricato il mio bagaglio di informazione sul nostro instabile mondo trentenne parlando con amici e parenti coetanei che non vedevo da un pezzo,nulla di nuovo sul fronte,solite problematiche,coppie insicure che si formano,coppie sicure che si rompono,incertezza nel costruire il proprio futuro e sogni irrealizzati...
Insomma nulla di nuovo fino alla lettura dei vostri preziosi commenti su uno dei nostri ultimi post...l'amica Marta non soltanto ci delizia con la sua presenza ma conia per noi un nuovo termine:"la vagina ambulante"...geniale...invito tutti a leggere il suo commento ( https://www.blogger.com/comment.g?blogID=8035590534465448138&postID=6078382158354521516 ).
Vi invito a farlo anche perchè,e qui mi rivolgo alle signorine o come dice Orchideablu alle venuisiane,Marta chiede una mano per capire,ma capire cosa?
La sua storia racchiude quello che in questi mesi di blog abbiamo affrontato più volte,storie che finiscono spegnendosi piano piano forse per evoluzione naturale e storielle che iniziano infilandosi in tutte quelle categorie che sono alla base di questo blog.
Marta ci aiuta a capire quello che può succedere nella testa di una donna,per di più trentenne nel momento in cui finisce una storia importante,l'incontro con un vecchio amico,la passione che si riaccende e la ricerca inconsciamente sfrenata di un nuovo amore o di una passione che la faccia sentire viva...
Ecco allora che le parole più usate nel suo commento sono sesso,passione,sentirsi donna ma anche incapacità di costruire solo su queste basi.
Allora si va alla ricerca di qualche altra avventura e si incappa in storie disastrose forse perchè come dice lei trova personaggi esteticamente adattabili al suo modo di essere ma non ad altro...poi si passa per lo stronzo,forse un po' avvoltoio capace di approfittare della situazione e poi ancora indietro dall'amico passionale come sulle montagne russe un sali e scendi di sensazioni antipatiche,inconsistenti,da vagina ambulante come dice Marta.
Il caro amico,forse il bravo ragazzo diventa l'unica via d'uscita,capace di farla sentire una regina e di sparire come da copione,ritrovandosi lei a cercarlo forse,passami il termine Marta,a elemosinare la sua presenza per l'incapacità di stare un attimo fermi e in solitudine d'amore,per far riposare il cuore e farlo essere magari meno miope nel guardarsi attorno.

Grazie Marta...bello spunto...

21 commenti:

orchideablu ha detto...

Ponte del primo maggiooo???? Aiuto!!!:-DDDDDDDDDD

Avevo letto il commento di Marta e ero rimasta colpita dalla sua storia...Una storia in cui mi sono rivista, in quanto anch'io come lei ho chiuso un rapporto dopo 8 anni, dove dopo per due anni ho incontrato "stronzi" ( ma alla fine anch'io me li son cercati! ma lo capisco ora dopo qualche anno :-)), dove c'è stato un ritorno con un ex, dove ho fatto tutto quello che avevo voglia di fare.
Poi la svolta decisiva: Basta con il darsi la zappa sui piedi. Uomo nuovo, rapporto nuovo idilliaco ( dura da più di 5 anni).
Arrivi ad un punto che il cercare continuamente qualcuno per non soffrire di solitudine sia logorante alla fine dici basta è ora di finirla!
Quindi credo sia un passaggio obbligatorio quello di Marta, nulla di strano...Stare bene con una persona, in tutti i sensi , e alla fine sentirsi una Mxxxa perchè sotto sotto non era quello che volevamo!
Ma il momento in cui anche noi cerchiamo qualcosa di più profondo e importante arriva e con questo arriva il cosiddetto "bravo ragazzo"...ricollegandosi al tuo post precedente:-)
Ciao Pavel, buona domenica

pavel ha detto...

Orchidea è evidente che tanto riposato non sono...corretto...grazie...

confuso34 ha detto...

Per quanto vi posso dire su di me sono alla seconda storia che finisce dopo alcuni mesi di frequentazione assidua ( ma l'ultima la conoscevo da un anno)e vorrei darci nettamente un taglio anche io;non ne posso piu ' di rapporti di amicizia che appena appena uno mostra di avere qualche sentimento un po' piu profondo nei confronti della "amica" questa lo liquida velocemente e non si fa sentire ne' vedere piu'.
Probabilmente sono abbastanza stupido anche io che vado a sbattere sempre su questo genere di ragazze però non ci capisco piu' niente.
Se davvero non si vuole che un amico diventi un amante perche' non dirlo chiaramente?Perche' rifugiarsi nella fuga e nel disinteresse?Davvero non è prorpio possibile salvare nulla in queste storie?Aspetto le vostre riflessioni

marta ha detto...

Gente...siete acqua fresca di ruscello per me,in questo momento,non credevo che imbattermi in un blog come il vostro mi aiutasse cosi' tanto!qui assurdamente trovo risposte a domande che da mesi vado avanti a pormi...lo ammetto,forse non tutte hanno il coraggio di scriverlo,ma sono una giovane donna che non riesce a stare sola!probabilmente come dice Pavel,sto andando ad elemosinare affetto,o forse no visto il bene che questa persona mi vuole,ed e' proprio per questo che non riesco a sparire totalmente,e' come se li avessi una coperta calda e un letto soffice dove ricorrere nei momenti freddi e bui,pero' passato il ristoro devo nuovamente rimettermi in viaggio per poi ritornare nel momento piu' freddo...mi rendo conto e' un cane che si mangia la coda ed uscirne e' dura,molto piu' di cio' che pensavo!pero' devo farlo,rischiare anche una splendida sintonia e profondita' con quest uomo per poter tornare ad esser libera e in pace con me stessa,soprattutto in pace con me stessa,cosa che da troppo tempo non sono!vivo di assurdi e inutili sensi di colpa,in questo penso di poter rappresentare miglioni di donne!ebbene si,a me la solitudine non mi spaventa...MI TERRORIZZA!pace,l'ho detto,e probabilmente tutte le "amiche" di confuso purtroppo anche se in altro modo,sono nella mia identica situazione,solo che non hanno il coraggio di ammetterlo.
tronchero' questa cosa...devo farlo anche se so gia' rimpiangero' per non poco tempo quel "treno" che mi e' passato cosi' vicino e mi ha tanto scaldato come mai prima d'ora! :)

pavel ha detto...

Bene Marta,ben contento che siamo acqua fresca di ruscello,la verità è che spesso le risposte sono dentro di noi e gli altri a volte ci aiutano solo a farle risaltare...In bocca al lupo.
Un abbraccio

Confuso,che dire è la solita storia,dipende da come si imposta un rapporto...
Ho imparato che un rapporto che nasce come relazione sentimentale imbocca una strada differente da uno che nasce come amicizia,te ne accorgi con il tempo...se frequenti una persona perchè ti interessa costruire una storia allora diglielo,faglielo capire...non serve procrastinare all'infinito infarcendo il rapporto di tutti quegli elementi che allontanano complicità e un pizzico di follia caratteristici di sentimenti in erba.
In bocca al lupo anche a te confuso.

confuso34 ha detto...

Ringrazio sia Pavel che Marta:marta hai un gran coraggio a prendere una decisione sofferta comq quella che stai per prendere però alla lunga è quella che ti permettera' di essere libera e valutare le nuove opportunita' che ti si presenteranno in maniera piu' serena.E poi è l'unica scelta che ti permette di volere bene a te stessa e questo è il primo passo per volere bene ad un altra persona.Non sarà facile ma ce la faria.
Per Pavel la mia ultima storia era un amicizia da un anno poi io ho iniziato a provare qualcosa di piu forte per lei,ma qaundo ho cercato di farlo capire mi ha stroncato,tagliati tuti i ponti non son neppure riuscito ad esprimere in fondo i sentimenti,mi ha stroncato ed ha cancellato l'amicizia di un anno.Addirittura credo che si sia pure offesa,intento è un mese che tuto è finito ti assicuro che riprendere è dura,ma bisogna sempre avere la forza di ripartire verso nuovi cieli

Thirthy ha detto...

Vagina ambulante VS Pene mendicante

Da quando ho letto sia il "post" di Marta, che il fantastico post di Pavel penso e ripenso a come risolvere questo enigma. E da brava webviaggiatrice, ho cercato invano di documentarmi in merito a questo enigma: "la ricerca della felicità".

In effetti, come dice Marta, è un cane che si morde la coda. Come Marta anch'io non amo particolarmente stare da sola, non amo NON AMARE, ma se non mi amo non mi rispetto non posso nemmeno amare qualcun'altro. E quindi torniamo alle classiche risposte alle lettere nei giornali "semplici". Alla mia età (ndr) bisogna fare una scelta, e magari violentarsi per seguirla, altrimenti si rischia di essere una vagina ambulante e di incappare in un pene mendicante.
In questo periodo sto frequentando un ragazzo (trentadoubleplus) che dopo un week end fantastico (almeno per me) si è svegliato lunedì con le paturnie, senza un perchè. Sono queste le cose che mi spaventano, come fai a pensare di costruire qualcosa se poi inizi a frequantare Zeus che spara fulmini a ciel sereno?

Quasi quasi apro un "blog-reality" sulle frequentazioni dei trentenni!!

Un bacio da Thirthy particolarmente confusa.

confuso34 ha detto...

la confusione vedo che è contagiosa ed allora vi lascio uno spunto Il povero confuso dopo aver inutilmente cercato di comunicare alla sua bella il suo sentimento ed essersi preso un bel calcio sui denti (per l'affronto) con cancellazione dalla vita della bella,ormai sempre piu' confuso ma sempre con grande grinta cerca a fatica di farsene una ragione e ricomincia a reagire allo stato di torpore quando all'improvviso dopo settimane di silezio riceve un sms dalla sua bella che gli chiede come mai questa freddezza nei suoi confronti,sarai mica offeso.
Il povero confuso vacilla nelle sue granitche convinzioni;mi ha rimbalzato alla grande ed ora fa finta di nulla?Non avrà capito?E che devo fare per farglielo capire?Forse non ha capito che provo qualcosa di piu della semplice amicizia ma dubito fortemente .
A voi il commento ed un cosniglio su questi trentenni confusi

Elle ha detto...

non essendo più una trentenne da molto tempo ormai ;) leggo volentieri i vostri commenti...mi fanno sentire giovane! :) beh a parte gli scherzi, vorrei dire solo una cosa, quando si tratta di un rapporto a due dove non c'è un'innamoramento vero e proprio per entrambi la confusione è d'obbligo. Vi auguro una sola cosa : di innamorarvi follemente e veramente e di essere ricambiati in egual misura, allora le confusioni, i dubbi e tutto il resto spariscono. Bacioni a tutti

Barbara ha detto...

Si sta parlando di sentimenti e situazioni complessi e profondi...
posso solo dire che i periodi di confusione e di nebbia non solo sono universali ma credo necessari.
fanno parte della vita di tutti noi e servono a vedere la bellezza di quello che segue quando il cielo torna terso...
concordo con pavel sul far capire subito le proprie intenzioni in un rapporto a due che sia d'amicizia o che sia d'amore..
mi sento vicina a marta e credo come Thirthy che il punto non sia tanto amare, ma non sopportare di non farlo!
allora vi lancio una provocazione: oltre all'amore di coppia.. quali altri tipi di amore conoscete?
cosa pensate che possa soddisfare il vostro bisogno di amare senza perdersi in storie inutili... mentre si attende l'amore vero.. magari non eterno, ma soddisfacente?
Confuso che ne dici?

confuso34 ha detto...

Ehi bella domanda grazie Barbara,io ti parlo personalmente nell'attesa del grande amore e nell'attesa che scompaiano le nebbie in cui son precipitato che cominciano solo adesso a diradarsi,ti posso assolutamente dire che solo l'amore per gli amici ed il loro contaccambiarlo è sufficiente a sostenermi nella ricerca dell'amore vero ed eterno.Certe volte possono anche essere loro che ti aiutano a trovarlo

laprofumiera ha detto...

un'esperienza come tante altre la mia. Fidanzata da 6 anni, anello al dito, lascio il mio compagno, per tutta una serie di motivi in parte ancora non ben definiti. Inizia la mia avventura in un mondo che non conoscevo più, perchè ormai da tempo vivevo nella bambagia e nelle coccole che mi proteggevano. Cmnq sento parlare di "relazioni free", di "trombo-amici", di "mistici stronzi", di "frequentazioni", di "confusione" e... non mi ci ritrovo. Nessuno è pronto ad impegnarsi, a dare di più di se stesso. E nemmeno a farsi conoscere. Poi ho pensato che se incappavo sempre in persone così, voleva dire che in fondo era quello che volevo, che mi sarei spaventata di fronte ad una relazione più seria. Forse perchè anch'io facevo fatica a stare sola e mi accontentavo.
A me il ponte di ognissanti ha portato consiglio. Adesso sto provando a fare qualcosa di serio e ne sono convinta. Non so quanto durerà ma ho capito che bisogna vivere alla giornata e per lo meno fare questo sforzo di dare di più di se stessi, fidarsi e far si che l'altra persona si fidi di noi.
Fatemi l'in bocca al lupo... sto diventando una "quasi trenta" più matura!

pavel ha detto...

Profumiera buona sera e ben tornata per questi lidi...
In bocca al lupo per qualsiasi cosa tu abbia iniziato di nuovo...
La fase free è un forse un normale passaggio,fa parte di quel momento,finita una storia,in cui ci si sente:
liberi finalmente;
angosciati per mancanza di attenzioni;
le donne si tagliano i capelli;
gli uomini si zerbinano;
le donne assaporano più fiori nel loro giardino;
gli uomini si vendicano del genere femminile e fanno i fiori nel giardino (poveri illusi);
Tutto questo forse è semplice spirito di sopravvivenza poi però bisogna fare i conti con se stessi...
La ricerca affannosa dell'anima gemella diventa una professione,si va in affanno e tutte o tutti diventano potenziali compagni.
A questo punto quando anche uno sguardo di simpatia della vecchia portinaia del vostro condominio diventa per voi un probabile approccio,allora fermatevi.
La ricerca della persona che vi farà perdere la testa non deve essere una professione logorante,non bisogna cercare ma respirare la persona del vostro cuore ...(passatemi il lato romantico)...

Grazie Elle per essere passata,sono sicuro che sei una splendida trentenne...

Thirthy ti devo dare ragione di "pene mendicante" anche troppi ce ne sono...

Nini grazie per la collaborazione ma mi sa che non serve...

Confuso34 vivi più leggero...dai retta...

Marta come va?

confuso34 ha detto...

Grazie Pavel sto cercando di dimenticare questa storia,facendo le cose che fan tutti,distraendosi il piu possibile prima o poi anche con molta fatica cancellero questa dolorosa storia da trentenni e ripartiro per ora sto ancora crcando di ingranare la prima

Barbara ha detto...

Paval io ci ho provato! :)

fabio ha detto...

Pavel, l'immagine della vecchia portinaia è una chicca! :-) Complimenti per questo blog a te e a tutti quelli che scrivono in prima persona e senza maschere.
Trovo che Thirty abbia colto un punto davvero basilare, nel senso letterale che è alla base della relazione, di tutte le relazioni che potremo mai avere con chiunque:
se non mi amo non mi rispetto non posso nemmeno amare qualcun altro
Mi permetto di estendere, come promemoria per me, quello che ritengo indispensabile per pensare, progettare, immaginare un rapporto costruttivo: io devo piacermi, devo volermi bene, devo stimarmi perché solo così potrò accettare e ricambiare l'affetto, la stima, l'attrazione.
E potrò forse pretendere di incontrare la "donna giusta"... quando sarò l'uomo giusto.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,carissimi!
Rieccomi qua...piu' svarionata di prima! ho troncato anche l'ultima pseudo storia che avevo imbastito..he si!ma come si fa?ok,forse anch'io ho voluto fare il classico giochino chiodo,scaccia chiodo..ma sto giro mi sono trovata fra le mani un uomo ancora piu' incasinato di me,nel senso che da pochi mesi e' stato abbandonato dalla sua lei,frequentata da 5mesi appena...insomma tutto tranquillo agli inizi per poi cadere in dramma,he si,perche' non puo'un uomo di 33anni(perche' diciamocelo a quest'eta' si e' uomini e non piu' ragazzini)tirarsi indietro sul piu' bello dicendo che se arriva fino in fondo rischia di innamorarsi perdutamente e quindi di tradire il ricordo dell'ultima storia (ò.ò) assurdo!!!Io che gia' esco pesta da una storia di "montagne russe"con un ex fantastico ritrovarmi in quella situazione mi ha decisamente massacrata!non c'ho pensato due volte...nel cuore della notte in casa di uno mi sono rivestita,l'ho guardato allibita e l'ho salutato!notare non mi ha neanche accompagnata alla macchina alle tre di notte! li e' scattato qualcosa in me! mi sono detta ma e' tutto questo l'amore che hai verso te stessa?!?per paura di star sola vai a racimolare la compagnia di chi e' piu' solo di te? no,no,no...non ci siamo ancora! comunque chiuso tutto anche li! ora sono sola dal tutto...amici sparsi e non sempre presenti ,e devo dire che questa e' la cosa che mi fa soffrire di piu'!la maggior parte di loro e' in coppia e le amiche single sono tutte prese o da storielle di sesso mordi e fuggi o da mega impegni di lavoro o corsi vari nei quali si tuffano pur di non rimanere sole...sara' la via che prendero' anch'io...intanto vi dico che non so minimamente dove andro'l'ultimo dell'anno...forse mi chiudero' in casa e a letto presto...che triste mondo...MARTA

pavel ha detto...

Fabio ben detto...non aggiungo altro se non confermare quel che hai scritto...

Marta...non ti prego non farlo è l'inizio della fine!
Non puoi ragionare così fermati,ma secondo te quello che ti è successo può avere senso,può giustificare il tuo stato d'animo?
Lui ha fatto quello che molti colleghi fanno,la solita manfrina della storia finita male,la sofferenza,il ricordo...dopo 5 mesi,non 5 anni,non 50 anni,no 5 mesi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ti prego Marta!
Sono stato chiaro?Spero di si,frequenta pure i corsi di ballo o di taglio e cucito ma non per broccolare,per conoscere si,per ampliare il tuo giro.Avere argomenti in comune è un buon inizio e in men che non si dica il giro si allarga,ma ti prego non cadere in depressione per il nulla che ti ha attraversato la vita.

Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Caro pavel...gia'...pesantina la tua espressione:il nulla che ti ha attraversato la vita...da parecchio da pensare! :( ma forse in effetti e' proprio quello che ultimamente mi sta accadendo! mha..speriamo passi che vuoi ti dica! comunque non e' mia intenzione "broccolare" per l'amor di dio! penso solo mi possa fare bene cambiare giro e ampliare conoscenze...agli uomini ho dato un freno! indigestione...mi ci vorra' un tir di alcaselzer prima di ributtarmi su qualcosa di interessante...pensa te...solo al pensiero mi viene la pellaccia d'oca!! :( ora ti saluto va..besos MARTA

Anonimo ha detto...

Caro pavel...gia'...pesantina la tua espressione:il nulla che ti ha attraversato la vita...da parecchio da pensare! :( ma forse in effetti e' proprio quello che ultimamente mi sta accadendo! mha..speriamo passi che vuoi ti dica! comunque non e' mia intenzione "broccolare" per l'amor di dio! penso solo mi possa fare bene cambiare giro e ampliare conoscenze...agli uomini ho dato un freno! indigestione...mi ci vorra' un tir di alcaselzer prima di ributtarmi su qualcosa di interessante...pensa te...solo al pensiero mi viene la pellaccia d'oca!! :( ora ti saluto va..besos MARTA

pavel ha detto...

Marta scusa la franchezza...
Ma non riesco a non dire ciò che penso...

Ciao