sabato 24 novembre 2007

Non di solo amore si vive


Vero è che l'amore, i rapporti tra sessi, la singletudine o la crisi della coppia ci prendono e rapiscono nei nostri post e nei vostri commenti. Si vede che c'è bisogno di parlarne. Siam qui apposta. Ma questo blog non è mica la posta del cuore! Eccheccavolo. E quindi il vostro Clyde voleva sottoporvi un paio di riflessioni sull'abbastanza schifosetta attualità. Prima tra tutti su questa manifestazione a cui va tutta la solidarietà di Trentasenza. Non mi spingo a chiedere alle lettrici del blog se qualcuna di voi ha subito violenze di questo tipo, ma sarebbe bello un confronto anche su questo argomento. Viene da vergonarsi un po' d'esser uomo, leggere i dati ONU e ISTAT sulle violenza che vengono ogni anno inferte alle donne fa abbastanza rabbrividire. Ci viene in aiuto anche Maurizio Crozza, guardatevi questo video. E nel frattempo, cari miei violenti vigliacchi b*****i, tenete le mani a posto.

19 commenti:

Fragola ha detto...

Ciao. Sono nuova nel mondo dei blog...e non so se sraò in grado di restarci a lungo (spesso comincio con entusiasmo varie attività, e poi rapidamente le abbandono!)
Comunque mi fa molto piacere avere trovato, proprio in questa dimensione per me "alternativa", una cosa rara e bellissima: un UOMO che, autonomamente e spontaneamente, sceglie di soffermarsi a riflettere e di richiamare l'attenzione degli altri uomini sul problema della violenza sulle donne.
Nessuno deve vergognarsi in quanto maschio per le azioni schifose e vigliacche che alcuni uomini compiono. Però tutti i maschi che sono delle brave persone, e che si scandalizzano di fronte alla violenza, dovrebbero più spesso far sentire la loro voce.
A presto, forse...

clyde ha detto...

Beh, cara Fragola, benvenuta nel mondo dei Blog e nel mondo dei "maschi-che-riflettono". Mi sento di difendere la categoria nel senso che ce ne sta pure qualcuno di sensibile. :) Internet consente di conversare, fondamentalmente. Anche su argomenti spinosi come questo. Quindi...buona conversazione.

Anonimo ha detto...

ho un commento da fare... ma perchè questi trentenni non hanno una vita?
perchè hanno tempo di perdere tempo al computer come un adolescente in crisi? il fatto che ai giorni nostri una persona fisicamente adulta, sia ancora un bambino è un problema della società. spero vi rendiate conto che la vostra è l'età di guadagnare, avere una famiglia, educare dei figli. non potete giocare. dovete crescere... mi spiace dirlo, ma non ci riuscite. avete forse paura? la voglia di libertà e autonomia di quando avevate 20 anni si è già dileguata? siete la malattia del nostro paese

clyde ha detto...

Grande, Anonimo, pensa che così mi aumenti solo l'audience del blog!!

:)

Skerzi a parte, mi fa molto piacere che tu abbia un sacco di cose da fare nella vita, che tu abbia un sacco di vita sociale e che, come testimoniano le tue parole assolutamente senza astio e frustrazione, tu ti senta davvero un uomo realizzato.

Ora, visto che tu sei tutto questo, perchè non ti levi dai coglioni e lasci in pace gente che c'ha lavoro, donna, guadagna e magari c'ha solo voglia di discutere un po' anziché pipparsi 8 ore di televisione come fai tu?

Grazie,
c.

Fragola ha detto...

Beh, grazie Clyde per il benvenuto... In effetti trovo bellissimo poter dire la mia, senza averne alcun titolo, ad ogni sconosciuto che incontro. Il quale del resto è lì che sta parlando dei fatti suoi a tutti e nessuno...
Mi ricordo quando andavo al liceo ed ero sull'autobus, mi piaceva ascoltare la gente, guardarla, a volte avrei voluto intervenire, ma non ne avevo il coraggio, nè la gente avrebbe avuto il coraggio di apprezzare un contatto. Qui mi sembra un grosso autobus dove però tutti possono parlare con tutti, e anche andarsene altrove appena si stufano, senza doversi scusare. Meraviglia!
Mi accorgo che anche in questo "autobus" ci sono i signori anzianotti seriosi e tristi, che esprimono le loro convinzioni sulla "società che non è più quella di una volta" e sulla "gente che non ha più voglia di lavorare". Gente che è affezionatissima alle sue convinzioni e ai suoi giudizi e che non potrebbe vivere senza. Quindi meglio lasciarglieli, o resterebbe poco...

Prescia ha detto...

gradirei dire ad anonimo che io ho appena compiuto 31 anni....mi sono laureata a 23...ho esercitato la professione di avvocato ed attualemnte sono un notaio....e come me mioltissime altre persone della mia età....
il fattoche abbiamo relazioni sentimentali instabili non ha nulla a che vedere con la nostra carriera o vita professionale che sinceramente trovo decisamente migliore di quella delel generazioni precedenti...siamo molto più ambiziosi e volitivi di quanto non lo fossero i nostri genitori....
se poi pur lavorando e mantenendoci da soli decidiamo di passare le ore al pc evidentemente !)troviamo il tempo di farlo 2) non diamo fastidio a nessuno 3) sei libero di non leggerci....
noi saremo anche la malattia del tuo o nostro paese , ma la gente opttusa e chiusa come te che evidentemente ha perso la voglia di sognare, la creatività e il piacere di godersi un sano passatempo senza far male a nessuno è ancora peggio...perchè è incurabile...
siamo cresciuti ma siamo figli dei sessantottini e questo non è sempre un bene....siamo il prodotto di chi ci ha messi al mondo...e siamo una generazione difficile e complessa come lo erano allora i ventenni...
se poi preferisci quelli "moderni" che crescono in fretta che bruciano le tappe, che scopano a 13 anni , che fumano l'erba a 14, che vanno in discoteca a 15 tornando al mattino...ah beh...noi siamo diversi...per fortuna....
ho finito...
scusate lo sfogo...

clyde ha detto...

adoro i miei lettori!!! :))

Pavel dove sei finito! Aiutaci a risolvere il caso umano di questo Anonimo sfigato!

confuso34 ha detto...

Son d'accordo con voi,anche io per informazione dell'anonimo mi son laureato,ho vinto un concorso nell'amministrazione statale senza avere calci in c..o ma solo con le mie forze quindi vado avamti con le mie forze e sono alla ricerca di una persona con cui fare una famiglia.Quindi il caro anonimo prima di fare prediche al vento e definirmi cancro della societa'dovrebbe accertarsi di avere il cervello in funzione.Nessuno qui si gratta la pancia ma conduce una vita dignitosa senza essere di peso alla societa' e poi la discussione riguardava un altro problema

orchideablu ha detto...

Mi sa che l'unico ad avere problemi esistenziali qui è il caro anonimo...che ha così poco tempo da perdere che si mette a leggere i blog e a sputare sentenze così...
Ho solo una cosa da dire: pregherei l'anonimo di collegare il cervello prima di azionare la bocca o le dita sulla tastiera o altro...Grazie
Aspettando i suoi consigli sul crescere vorrei informarlo che oltre ad avere famiglia, comprato casa, avere un lavoro che mi impegna anche 10 ore al giorno ho guarda caso 37 anni...
Poi se la sera ho voglia di stare davanti al pc quella mezz'ora mentre lui magari la passa seduto sul water...sono affari miei... Buona serata :-)
Chiedo scusa agli autori del blog..però certe cose non posso proprio leggerle...già il fatto che uno non abbia il coraggio di firmarsi....la dice lunga...e onestamente non meriterebbe neanche una risposta...
Buona vita caro anonimo e sorridi di più..ne hai proprio bisogno..non guardare la pagliuzza negli occhi degli altri...pensa alla tua TRAVE!!! :-)Auguri...

clyde ha detto...

Orchidea, non ti preoccupare...gli autori approvano e ti ringraziano per il sostegno! :) Direi che il simpatico Anonimo è stato redarguito a dovere. A questo punto spero che posti qualche altra provocazione, vedo che siete belli caldi!
Nel frattempo alla faccia dell'Anonimo mi faccio una serata a base di film e popcorn, ché io ce l'ho una vita sociale, ma me la gioco quando c'ho voglia! Ciao belli

pavel ha detto...

Ma che bella atmosfera...
Bene bene,questi trentenni cominciano proprio a piacermi,quando devono dire la loro non se lo fanno dire due volte...
Scherzi a parte,non ho troppo da dire a quell'anonimo parla probabilmente per fare prendere aria alla bocca o semplicemente per respirare...
Ho già espresso il mio parere su chi sputa sentenze in maniera "clandestina" sul posto prima di questo...cattiva educazione e codardia...
Null'altro da dire,non ha senso che gli racconti la mia vita da 30enne con una ditta sulle spalle e tutto il resto...venisse al mio posto...
Clyde non è un anonimo sfigato...magari lui ha la soluzione a tutti i nostri dubbi... :-))

Anonimo ha detto...

ma qanto siete cretini. io di anni ne ho 16. la prospettiva di diventare come voi mi terrorizza. intrattenete i vostri rapporti con persone che conoscete! confrontatevi guardandovi negli occhi, non protetti da uno schermo che protegge la vstra bruttezza, le bugie, le paure e i gravi disturbi che avete.

cato

pavel ha detto...

Non so se realmente hai 16 anni,ma se così fosse allora fai il sedicenne...
Ragioni da vecchio mentre dovresti provare a divertirti prima che le responsabilità dell'età ti faranno dimenticare la spensieratezza della tua,scusami,triste adolescenza...

Anonimo ha detto...

Ma come è anomalo questo sedicenne non credete? Insomma dove s'è mai visto un sedicenne che fa la paternale a dei trentenni (che sulla scala delle generazioni sono quelli più vicini alla sua!)sembrando per altro un vecchio e burbero zio o un padre deluso!?
Ma il punto non è questo, caro sedicenne, che ti metti in cattedra e dai giudizi, come è triste quel che dici e quanto ti sbagli, del resto, se io dicessi che i sedicenni - sempre ammesso che tu sia un adolescente vero - sono solo quelli che vedo in giro, sempre con le mani attaccate alle loro scialbe propaggini (cellulari ed affini), sempre finalizzati a far danno o a prendere come scopo di vita uno stupido video su Youtube per dimostrare ai pari/e a genitori troppo occupati di esistere, o a girare vestiti come piccoli tronisti, tu non ti sentiresti ingiustamente accusato/offeso?

Non ti dirò quel che ti vorresti sentire dire (insulti sterili come hai fatto tu), ma ti dico che generalizzare è una delle pecche più grandi dei nostri tempi, e chi ti dice che questi trentenni non hanno una vita? Che ne sai se chi ti sta scrivendo si sta prendendo una seconda laurea o studia tutta la notte perché di giorno manda avanti una casa, ché sono dieci anni che vive fuori di casa e in un'altra città...? Ma forse questo non conta, perché è più facile riempirsi la bocca con le parole del simpatico schioppa, no? Facciamo così: laureati, studia, fatti una cultura, poi, cercati un lavoro, quando ti daranno 800 euro al mese (se sei fortunato!) e 400 saranno di affitto (se sei fortunato!), 100 per le bollette, vediamo quanto tutto questo non ti terrorizza. E ne riparliamo!

Sai quale è il punto?
E' che tu non capisci che sono blog come questo che permettono a più persone diverse (e magari fisicamente lontane) di dire la propria e quindi di confrontarsi, e che quando ci sono "brainstorming" come questo (ah usa il vocabolario se non sai il significato della parola)si attivano processi davvero stimolanti e creativi e che danno vita a discussioni molto interessanti, sicuramente più piacevoli che lobotomizzare il proprio cervello davanti alla tv o davanti ad uno sterile videogioco!
Schermi vissuti in questa maniera non proteggono te lo assicuro, sono altre le cose che proteggono nel modo in cui intendi tu: è celare la propria identità (comodo no?), non sapersi confrontare (questa è una cosa grave!), attaccare senza argomentare (vorrei vederti a lavorare in gruppo), e forse quello che più di tutti ha paura sei proprio tu!
Il mondo è pieno di bruttezze e di persone con disturbi gravi... (ma non sono riuniti tutti in questo spazio), sì magari noi trentenni avremo delle paure, ma è normale ed è giusto che sia così te lo assicuro, perché vivere con troppe e finte consapevolezze/certezze indora le pillole senza farti percepire l'amaro (cosa dannossissima), ti danno quella strafottenza che ti fa sedere su una cattedra, e ti aiutano poco nella vita...

elle
www.ilblogdielle.com

Sotto ha detto...

Bella discussione, accesa da un commento che inevitabilmente ha punto un po' anche me, più che altro per la voglia di spiegare che se è vero che il tipo è un sedicenne allora che pensi ad arrivarci a trent'anni, che se già è terrorizzato adesso mi viene facile pensare che già a diciannove sarà seduto al baretto a lamentarsi delle generazioni passate, presenti e future. Certo non si può negare che delle difficoltà ci siano, e che sono difficoltà nuove e raramente viste nel passato. Chi vive questi anni in cui i valori hanno perso valore, e che è però cresciuto creandosi la propria scala etica proprio con quei valori adesso svalutati, come amicizia, amore, famiglia, onestà, cultura... chi oggi questi valori non li vede più tanto spesso perchè soppiantati da più facili e patinati e rumorosi "valori classifica" come il numero di prede nei week end, i giochi provati, le maschere cambiate (ammesso che qualcuno dei giovani nichilisti abbia dimestichezza con pirandello)... bè, un po' di sgomento è segnale di umanità. Ciononostante mi sento di dire che non già il male della naziona noi siamo, bensì LA NAZIONE, di certo per il presente, già per un po' di passato e senz'altro per il futuro. Quindi ben venga uno spazio in cui confrontarci, perchè al di fuori di questi blog la società esige da noi un prezzo molto alto, ovvero la produttività in ambito professionale e l'allegria in ambito sociale, improbamente imposte come doveri. E mai che ci si tiri indietro.

Troppo lungo, ok.

clyde ha detto...

ragazzi, amici, lettori del blog...sono assolutamente colpito e sorpreso dalla profondità di questa (possiamo ormai chiamarla così?) comunità che si è creata intorno a questo blog e devo dire che mi fa molto piacere...devo a questo punto anche ringraziare l'Anonimo, che ha "messo alla prova" questo gruppo di persone...ricevendo pan (andato a male) per focaccia (gustosa e piena di contenuti). Che dire. Vi ringraziamo tutti (Elle illuminante come al solito ma anche Sotto, benvenuto e complimenti!). A sto punto cambiamo argomento, che dici Pavel? Lo postiamo un altro post??
:D

Sotto ha detto...

Grazie del benvenuto, non escludo prima o poi di provare a mandarvi qualcosa. Intanto linko il blog.

Saluti!

Anonimo ha detto...

@Clyde: grazie per l'illuminante :)
sì si postare altro post! :)
elle :)

clyde ha detto...

si comunque alla fine dell'argomento del post non s'è parlato...Pavel, abbiamo dei lettori anarchici! :D